MONTAGNA SENZA CONFINI
Home - Carnia - Treppo Carnico
 

Ricerca Avanzata PDI

Vai
 

Con Montagna Senza Confini costruisci la Tua Vacanza

 
 

Treppo Carnico

Treppo Carnico è un caratteristico paese montano attorniato da una incantevole distesa di verdi boschi e maestose montagne; esso gode di una suggestiva posizione geografica e di una pregevole rilevanza paesaggistica. La Val Pontaiba, vallata ove è situato, è caratterizzata, a nord dai Monti Dimon e Paularo, a est dalla forcella Liùs e dal Monte Durone, a sud dai Monti Tersadia e Cucco e infine ad ovest essa sbocca nella Valle del But.

Il visitatore che arriva in paese, proveniendo da Paluzza, percorre un ingresso caratterizzato da un bel viale di tigli da dove si può ammirare il campanile in stile carinziano che domina l'armoniosa disposizione dell'abitato con le località di Zenodis, Treppo, Siao, Gleris e Tausia.

Treppo occupa un'estensione territoriale di 18,71 chilometri quadrati, prevalentemente boschiva. Le pendici donano in ogni stagione suggestive sensazioni ed invitano a passeggiate tranquille e rilassanti lungo i sentieri che circondano l'abitato o su percorsi, più o meno impegnativi, che offrono agli amanti della natura la possibilità di contemplare bellezze naturali e affascinanti panorami. Nel territorio comunale è presente anche un tratto di pista ciclabile facente parte dei tracciati progettati dalla Comunità Montana della Carnia.

Uno degli elementi distintivi della Comunità è la Galleria d'Arte Moderna "Enrico De Cillia". Riconosciuta come realtà museale, raccoglie, oltre alle opere donate dal pittore De Cillia, interessanti percorsi espositivi di numerosi illustri artisti. Al piano superiore dell'edificio ottocentesco è ospitata la Biblioteca intitolata al cav. Elio Cortolezzis per la quale quest'anno ricorre il 60° anniversario di fondazione (1951/2011).

Di fronte all'edificio si trova la "Piazza della Cooperazione" di recente realizzazione che si affaccia al campetto di calcio a cinque da poco inaugurato.

Il Municipio, progettato nel 1956 da Gino Valle, è impreziosito da un bassorilievo in ferro di Dino Basaldella e da un grande mosaico che riproduce l'immagine di un affresco di Giuseppe Zigaina.

In paese merita una visita la Chiesa di Sant'Agnese (il 21 gennaio si festeggia il Santo Patrono) edificata nell'ottocento.

www.treppocarnico.org

 

Gallerie Fotografiche

Treppo Carnico
 
Carnia Welcome