MONTAGNA SENZA CONFINI
Home - Carnia - Raveo
 

Ricerca Avanzata PDI

Vai
 

Con Montagna Senza Confini costruisci la Tua Vacanza

 
 

Raveo

Raveo è uno dei più piccoli comuni della Carnia, chiamato “la Bomboniera della Carnia” per la sua felice posizione: morbidamente adagiato in dolce pendio ai piedi del monte Sorantri, che con le sue propaggini lo avvolge e lo protegge.           

Il Comune di Raveo fa parte del Parco Intercomunale delle Colline Carniche che, nel Comune, comprende l’ambito del torrente Chiarzò che collega il paese con l’abitato di Villa Santina e la parte iniziale della Val Degano, comprendendo al suo interno la fascia collinare boscata che da Cuel Budin arriva sino al Cuel Nuvolae. La fascia di parco lungo il torrente Chiarzò, in comune con Enemonzo, si candida a diventare un sistema di collegamento ciclopedonale da Raveo sino al centro di Villa Santina, parallelo ed alternativo alla strada provinciale che collega Raveo, Esemon di Sopra, Maiaso, Colza e Villa Santina. 

La fascia collinare boscata che porta a Raveo è sede di un percorso tematico, affrontabile anche da chi non è un esperto di trekking, posizionato allo sbocco della Valle e ricca di siti archeologici difensivi, ancora oggi oggetto di studio.

Il nostro territorio, infatti, è stato oggetto di insediamenti fin dall’epoca pre-romana come hanno dimostrato i recenti scavi archeologici sul Monte Sorantri, che hanno evidenziato l’esistenza di un villaggio celtico, poi diventato sede, in epoca romana, di un abitato d’altura difeso da un muraglione ed abitato almeno sino al V secolo d.C. Inoltre a valle, sul Cuel Budin, i rilievi archeologici hanno individuato un abitato di età altomedievale, cinto da mura di fortificazione al cui interno sono presenti numerose cellule abitative di dimensioni ridotte e poste su dei terrazzi.

Il luogo “strategico” e ingresso al parco di Raveo è l’area sportiva che ha visto il suo ampliamento con la realizzazione di una fascia di parco lungo il torrente Chiarzò formata da fasce boscate, prati alberati aree a prato per il gioco libero.

Nel progetto di ampliamento del parco sono comprese le aree alle spalle dell’abitato di Raveo lungo il torrente sino alla conca di Valdie: sono aree a prato e boscate molto suggestive, che fanno parte integrante del territorio esterno al paese che grazie al suo valore storico ed architettonico è entrato a far parte dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia.

A Raveo si incontrano paesaggi mozzafiato con dolci pendii che si estendono a valle fino alla cascata di Cite di Cladonde sul Chiarzò.

Raveo è un paese dove si può ritrovare lo spirito della montagna, dove scorci e architetture, gastronomia ed usi, paesaggi e tradizioni sono stati mantenuti intatti attraverso i secoli. È un luogo di ampi spazi naturali, a tratti ancora selvaggi, di grande fascino, dove si può trovare un’ospitalità genuina, semplice, talvolta essenziale, ma che sa fare riscoprire valori autentici. Tutto ciò trova il suo corollario nella manifestazione “Sapori di Carnia” che da oltre venti anni, la seconda domenica di dicembre, promuove la divulgazione e vendita di prodotti naturali, confezionati e conservati secondo tipiche ricette della nostra terra.

 

Gallerie Fotografiche

Raveo, un incanto da scoprire
 
Carnia Welcome