MONTAGNA SENZA CONFINI
Home - Punti d'Interesse - La "cjalcinaria" della Fuina
 
 
 

Ricerca Avanzata PDI

Vai
 
 
 

La "cjalcinaria" della Fuina

Tematica: Arte e Cultura - Categoria: Edifici di pregio - Luogo: Prato Carnico Torna alla Mappa
Aggiungi Pdi al Piano di Viaggio
Visualizza scheda in PDF
Questa fornace, situata nelle vicinanze del ponte sul torrente Fuina, è la testimonianza di un'attività un tempo largamente diffusa in tutti i paesi di montagna che consentiva lo sfruttamento in loco della materia prima (calcare e legna) disponibile sul territorio. La struttura è costituita da un basamento a forma di parallelepipedo con un'apertura sulla facciata sud dalla quale veniva estratta la calce cotta, e con due focolari ricavati sulle facciate est e ovest per alimentare la combustione. Il basamento è sormontato dalla caratteristica torre troncoconica, alta 6 metri, che veniva rifornita del calcare destinato alla cottura attraverso un portello posto presso la sommità e raggiungibile con un ponteggio. Completavano il manufatto una serie di strutture a copertura degli spazi di lavoro circostanti. Il complesso è stato edificato alla fine del secolo scorso da Lodovico Ciro che in tarda età passa l'attività a Osvaldo Fabian, il quale con grande intuito e spirito di iniziativa, vi apporta notevoli migliorie trasformando l'impianto in forno a ciclo continuo. La fornace è rimasta attiva fino al 1966.
 

Feedback

Il punto non ha recensioni
 
Carnia Welcome