MONTAGNA SENZA CONFINI
Home - Punti d'Interesse - Chiesa di San Leonardo a Mena
 
 
 

Ricerca Avanzata PDI

Vai
 
 
 

Chiesa di San Leonardo a Mena

Tematica: Arte e Cultura - Categoria: Chiese, Pievi e Santuari - Luogo: Cavazzo Carnico Torna alla Mappa
Aggiungi Pdi al Piano di Viaggio
Visualizza scheda in PDF
Il sacello di San Leonardo affonda le proprie origini nel XV secolo, epoca in cui, tra le altre cose, trova particolare fortuna e diffusione il culto e l'iconografia del Santo. La chiesa ha subito sia i danni dei frequenti terremoti abbattutisi sulla zona, sia ha visto apportare numerose modifiche alla struttura originaria in seguito agli interventi di restauro (1680, 1909-10, 1967-68, post 1976). La torre campanaria a fianco, con bifore sui quattro lati e tre campane, è infatti aggiunta nel 1909. Si tratta di un'architettura alquanto semplice con tetto a capanna, scandita da una compagine muraria in cui si evidenzia un alto zoccolo in pietra naturale, venuto alla luce in seguito agli ultimi lavori di restauro. La facciata principale si presenta con un portale in pietra con cornice aggettante, ai lati del quale si aprono due finestre rettangolari con grata. Il corpo della chiesa, ad aula rettangolare, misura 12 metri, ha una travatura scoperta con capriate dipinte; il presbiterio di forma poligonale, misura 4 metri, e conserva le tracce più antiche del sacello, come rivelano i lacerti degli affreschi che un tempo si trovavano nel coro tardo quattrocentesco. Una scena di Annunciazione incornicia, infatti, la finestra gotica del presbiterio, mentre la figura sottostante, è la parte rimanente di una galleria di apostoli. L'altare maggiore è simile ad altri presenti in territorio friulano, assegnati alla bottega dei Comuzzo, ed ospita una pala tardo seicentesca, dall'iconografia tradizionale, raffigurante la Madonna in trono con Bambino, circondata da angeli, con San Leonardo ai suoi piedi nell'atto di offrire le catene, Sant'Osvaldo re (protettore delle malattie infettive) e San Pantaleone martire (santo legato alla tradizione orientale). Il paliotto con Madonna con Bambino, e i Santi Stefano e Leonardo, pur non essendo di pertinenza, è un pregevole e raro esempio di pittura su cuoio sbalzato.
 

Feedback

Il punto non ha recensioni
 
Carnia Welcome